Nuclear Anxiety

Nuclear Anxiety nasce a qualche giorno dall’esplosione della centrale di Fukushima. Contemporaneamente nel mondo arabo divampano le proteste: Libia, Egitto, Tunisia. Il mondo stesso sembra in rivolta, tracciando una mappa globale dell’inquetudine.

Nuclear Anxiety nasce da questo stato generalizzato di inquietudine per dare voce a un dibattito sul futuro e sul presente dell’energia, di fatto in corso.

Il Progetto

Da ogni angolo del pianeta le persone discutono, informano e si confrontano sull’energia nucleare usando il web e i social network: paure, dubbi, idee, speranze che attraversano nazioni e culture mostrando il bisogno di comprendere il futuro energetico della terra. Nuclear Anxiety è una performance e una pubblicazione globale creata per raccontare la storia di questa discussione ubiqua.

Nuclear Anxiety è una visualizzazione web basata su Twitter e sui principali social network (FaceBook, FriendFeed). Accedendovi, il sistema mostra in tempo reale e in più lingue i messaggi pubblicati dagli unenti sul tema “nucleare”, mostrandoli su una mappa del pianeta e archiviandoli progressivamente in un database. Come dei pop-up i messaggi più recenti emergono sulla mappa: ad un ritmo ipnotico, una conversazione multilingue live prende forma e si propaga da un punto all’altro del globo.

Visibile sul web, Nuclear Anxiety è anche un’applicazione per iPhone e iPad proprio in questi giorni. Nella sua versione “Benefit Edition”, l’applicazione servirà a finanziare un evento che intreccia arte, energie rinnovabili e coscienza ecologica in cui artisti da tutto il mondo saranno chiamati a esprimere la loro visione sul futur energetico del pianeta.

Sostiene Fiorello Cortiana:

“L’ansia nucleare è un sentimento realmente diffuso nel mondo, ma non possiamo sperare che ciò sia suffciente a cambiare il nostro modo di relazionarci alla natura dello sviluppo/energia/risorse/vita. Dobbiamo  partire da  questo sentimento per sviluppare una coscienza comune di trasparenza, sanità, prevenzione e modelli alternativi di produrre e usare l’energia. Solo una simile condizione mentale può portare a nuovi stili di vita, nuovi modelli di consumo in grado di modificare il rapporto fra mercato e policies. “Nuclear Anxiety” può diventare un’utilissima applicazione per dar forma ad una mappa comune, in cui le persone possono condividere informazioni e conoscenze, in un dialogo aperto: una mappa per una coscienza produttiva “dall’ansietà al cambiamento”. Non  servono solo gli eroi del fronte ambientalista che guardiamo in televisione, ma un network fatto di conoscenza, desiderio e volontà. Una piattaforma cosciente dell’ecosistema. La speranza è che ognuno di noi si mpegni in questa sfida collettiva per trovare nuove soluzioni e godere delle nostre esistenze su questo piccolo pianeta che abbiamo ricevuto in prestito dai i nostri figli e nipoti”

More information at:

http://nuclearanxiety.artisopensource.net/ (Web visualisation)

Buy Nuclear Anxiety on Applestore

http://itunes.apple.com/us/app/nuclear-anxiety/id428484282?mt=8&ls=1 (Version 1)

http://itunes.apple.com/us/app/nuclear-anxiety-benefit-edition/id435553599?mt=8&ls=1 (Version 2 – to be reviewed in the next days)

or donate to Art is Open Source using PayPal to support the creation of the event

https://www.paypal.com/uk/cgi-bin/webscr?cmd=_flow&SESSION=LDUjrbEYI4dX62uSfvzvC6DxEXIVkYpxhtNqUgJjV8MQzL-RFc-07uWM4_y&dispatch=5885d80a13c0db1f8e263663d3faee8d5863a909c4bb5aee2fcbfe698ea9bfbc

Credits

Nuclear Anxiety è una co-produzione Art is Open Source / FakePress Publishing


Nuclear Anxiety for iPhone (Version 2)
Nuclear Anxiety for iPhone (Version 2)
Nuclear Anxiety for iPhone (Version 2)
Nuclear Anxiety for iPhone (Version 2)
Nuclear Anxiety for iPhone (Version 1)
Nuclear Anxiety for iPhone (Version 1)
Nuclear Anxiety - Logo
Nuclear Anxiety - Logo
Nuclear Anxiety - short text
Nuclear Anxiety - short text