VersuS

Versus è un progetto di ricerca multidisciplinare tra arte e scienze, prodotto da Share Festival in collaborazione con Fab Lab Italia, da un’idea di FakePress Publishing.

In VersuS, l’osservazione in tempo reale delle conversazioni sui social network dà forma a sculture e rappresentazioni visive che uniscono al valore estetico la possibilità di disporre di strumenti innovativi per comprendere la vita delle città e i punti di vista espressi dai cittadini.

Le emozioni, i desideri, le visioni e le aspettative delle persone vivono in nuovi spazi pubblici digitali che si intrecciano sempre più con gli spazi fisici delle città e del territorio. Da un lato, la possibilità di osservare e rendere accessibili in tempo reale le attività delle persone sui social network attiva una serie infinita di possibilità. Dall’altro, l’analisi delle emozioni espresse sui social network è una pratica oramai consolidata che dà forma a strategie commerciali, di comunicazione, politiche ed energetiche: i grandi operatori globali accedono (si appropriano?) alle nostre vite digitali e ai nostri dati, ricavandone informazioni e strumenti di intelligence.

L’installazione

VersuS è un trittico di “infosculture” generative in cui le discussioni, i flussi di informazione, gli stati emozionali espressi e monitorati sui social network si cristallizzano sotto forma di solidi tridimensionali sovrapponibili al territorio (design generativo). L’intensità delle emozioni, la densità delle relazioni e degli scambi, la loro diffusione: grazie alle tecnologie location based, all’analisi del linguaggio naturale e alle possibilità offerte dalle nuove stampanti 3D (fabbing) si trasformano nelle forme e nei volumi di una geografia ibrida, “neo-reale”.

In “love VS turin” le “espressioni d’amore” pubblicate su Twitter fra l’8 e il 21 ottobre nella città di Torino, sono state catturate, posizionate sul territorio e analizzate, consentendo di calcolare l’intensità delle emozioni amorose manifestate dalle persone. Le intensità vengono rappresentate sotto forma di infoestetica tridimensionale georeferenziata in tempo reale: ad intensità d’amore maggiore corrispondono dossi; ad intensità minori corrispondono valli. L’amore a Torino per come è espresso dai suoi cittadini digitali.

In “riot VS rome” la manifestazione svoltasi a Roma come istanza locale del movimento Occupy Wall Street, prende forma e si evolve attraverso le attività degli utenti su Twitter, Facebook FourSquare. Il flusso georeferenziato di dati viene catturato e trasformato in un solido tridimensionale che “cresce” e si modifica sulla città, sovrapponendsi alla sua cartografia. I picchi e i contorni rappresentano l’intensità della comunicazione e delle conversazioni dall’inizio della protesta (alle 15.00 locali) fino alla fine (le 20.00 locali).

In VersuS lo spazio pubblico digitale diventa una piattaforma aperta per l’osservazione e la rappresentazione delle emozioni e delle relazioni.

In VersuS, lo spazio digitale diventa tangibile e fisico materializzando le informazioni sotto forma di oggetti di design generativo. Una contrapposizione, che è anche incontro e relazione: lo spazio digitale incontra lo spazio fisico e vi si stratifica, creando mutazione, evoluzione e consapevolezza.

Credits
Prodotto e realizzato per la 7° edizione del Piemonte Share Festival 2011, Versus è uno spin-off del progetto ConnectiCity.
Concept: FakePress Publishing & Art is Open Source
A cura di: Simona Lodi | Piemonte Share Festival
Prototipazione e stampa 3D: Fablab Italia


VersuS. 3D infovisualisation of the 15th October 2011 protest in Rome
VersuS. 3D infovisualisation of the 15th October 2011 protest in Rome