Scenari e tecnologie dell’editoria del futuro

Executive Master (4 weekend formativi)
Scenari e tecnologie dell’editoria del futuro
Utilizzare le tecnologie interattive per capire e progettare l’editoria del futuro.

Primavera 2011
Per informazioni e preiscrizioni: info@fakepress.net

A CHI SI RIVOLGE
Consulenti, lavoratori autonomi e dipendenti, studenti e professionisti dei settori letterario, giornalistico, editoria, marketing, comunicazione, beni culturali, design, informatica, che intendono acquisire competenze per la progettazione e la realizzazione di progetti editoriali interattivi e cross mediali.

CONCEPT
Nei prossimi anni, device digitali, tecnologie interattive, piattaforme collaborative, sistemi di distribuzione avanzati, contenuti in realtà aumentata, interfacce tangibili e multi-touch, sistemi di riconoscimento vocale e visuale rivoluzioneranno il mondo dell’editoria. Il mercato vedrà la nascita e diffusione di pubblicazioni cross mediali, multi autore, a finale aperto, intimamente correlate con il modo del web e delle comunità di “lettori professionisti”, utilizzando massivamente tecnologie mobili, piattaforme location based, spime, interfacce naturali, interaction design.

Questo Master si configura, quindi, come un vero e proprio laboratorio in cui tutti gli allievi partecipano ad un progetto editoriale reale, in cui convergono due macro-attività:
- l’analisi degli attuali modelli editoriali, il loro stato di crisi e le possibilità offerte dal mondo contemporaneo, non solo sul versante tecnologico, ma anche culturale e contenutistico, per la loro ridefinizione, utilizzando i nuovi modi in cui è possibile creare, condividere e disseminare conoscenza, cultura e narrative;
- la progettazione di media ibridi che si adattino alle modalità in cui avviene la produzione culturae e narrativa contemporanea, e in cui noi percepiamo i nostri corpi, le nostre relazioni, la nostra presenza nelle città e negli ambienti naturali, in cui le nostre percezioni sono aumentate attraverso paesaggi informazionali multipli che sono costantemente sovrapposti alla realtà; in cui le città, le architetture e i corpi sono coperti di codici provenienti dal commercio, dalla politica, dalle mode e dai processi che definiscono nuovi strati di realtà, su cui è possibile aprire nuovi ambiti di dialogo e discussione, in cui il progresso tecnologico e scientifico apre le possibilità per la creazione di ponti tra persone, oggetti, processi e luoghi, ridefinendo il modo in cui percepiamo, usiamo e comunichiamo le nostre identità, che diventano multiple, aperte, accessibili, interattive.

Il laboratorio è orientato alla realizzazione di una pubblicazione mix mediale che utilizzi diverse tecnologie per riconcettualizzare le attuali forme narrative, i libri, e gli altri tipi di prodotto editoriale. Gli SPIMEs, le tecnologie mobili e location-based, i sensori, le intelligenze artificiali e le interfacce naturali verranno usate per creare narrative dislocate, distribuite temporalmente, multi-prospettiva, pervasive ed ubique, secondo un approccio possibilistico e una metodologia etnografica centrati sui domini esperienziali, relazionali ed emozionali.

Questa pubblicazione mix-mediale verrà prodotta e distribuita in collaborazione con un editore di rilievo nazionale e verrà co-firmata dai docenti e dagli allievi del corso.

Una giornata di consulenza personalizzata (con tecniche di brainstorming e participatory design) verrà inoltre offerta a tutti i professionisti che provengono da altre realtà editoriali (case editrici, testate giornalistiche, …).

OBIETTIVI

Il Master in Scenari e tecnologie dell’editoria del futuro forma progettisti e professionisti nel mondo dei media, in grado di mettere il proprio know-how a disposizione di enti pubblici e privati e di traghettare il mondo dell’editoria italiana e internazionale verso nuove tecnologie, modelli narrativi, mercati.

INFORMAZIONI GENERALI

L’Executive Master prevede quattro workshop con lezioni nel weekend (venerdì dalle 14:00 alle 18:00 e sabato dalle 9:00 alle 18:00) per facilitarne la frequenza a quanti siano già impegnati in un’attività professionale.
La durata complessiva del master è di 48 ore, distribuite in 4 weekend.

ARGOMENTI DEL PROGRAMMA

Interaction design ed experience design

Definizioni, ambiti e piani di applicazione.

Design di esperienze e di servizi. Design thinking come framework alla base di progetti innovativi.

Trend factors nell’interaction design (societal trends, technology enablers, business trends).

Tecnologie per l’editoria

Realtà aumentata, interfacce tangibili e multitouch, sistemi location-based, ubiquitous computing e SPIMEs, viral networks.

E-books e altri device per la lettura

Reader, smartphones e tablets, fino ai più futuribili wearables.

Strumenti e tecniche di progettazione

Design strategy e progettazione dell’esperienza.

Processi di lavoro nell’interaction design (design research, progetto ergonomico, test).

Editoria tradizionale ed editoria digitale.

Il ruolo dell’autore, del lettore e dell editore nell’era dell’editoria digitale.

Piattaforme di publishing e formati.

I nuovi sistemi di distribuzione digitale e le nuove tecniche di promozione.

Tecnologie innovative per l’editoria.

Device e cross medialità nel settore dell’editoria.

Oltre l’e-book: gli enhanced book e i futuri sviluppi dell’editoria.

La proprietà intellettuale e i DRM.